La strage degli innocenti

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)

benjaminSono passati oltre 2500 anni da quando il filosofo greco Eraclito affermava che …  polemosla guerra è padre e re di tutte le cose â€¦e mai  come oggi è così veroUcraina, Israele, Yemen, DarfurCongo, Sudan, Etiopia, Nigeria, Afghanistan e â€¦ tanti altri paesi, senza contare situazioni conflittuali che sono altrettante guerre come il riscaldamento globale, carestie, le migrazioni, i cui morti sono â€œaccolti e custoditi” dalle fosse comuni di  Madre terra  e dalle profondità marine dove si inabissano corpi che non hanno mai avuta una vita perché considerati solo e soltanto merce, subito dimenticata e che nessuno chiederà mai indietro. 

Come eravamo

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (3 Votes)

benjaminInizia il mese di settembre e la festa dell’Addolorata è sempre più vicina. E’ stata da sempre la festa tra le più importanti del circondario che chiudeva le festività estive. Purtroppo da molti anni, essa è diventata sempre più leggera fino, per alcuni anni, a scomparire del tutto.

Ho avuto già modo, qualche tempo fa, di parlare di questa festa che negli anni Sessanta del Novecento era ancora importante, ma non credevo di riuscire a trovare ulteriori documenti che attestassero l’esistenza di questa festa in anni ancora più lontani.

Nell’esaminare dei vecchi giornali dell’Ottocento, per una ricerca di carattere storico – educativa, mi è balzato davanti agli occhi un breve articolo che dava atto della celebrazione della festa dell’Addolorata tenuta nei giorni 15 – 16 – 17 e 18 del mese di settembre del 1887.

Pastniel. Quando Dio si commosse…

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)

benjamin… è il nuovo lavoro pubblicato, da pochi giorni, da Giovanni Barone, che, come sempre, è capace di stupire per la sua versatilità, per la determinazione e la capacità di contaminare realtà e finzione prospettando situazioni che ti prendono fin dalla prima lettura.

Pastniel è il luogo del mistero che mette paura e alimenta speranze; è luogo mitico di ricordi ancestrali che ritornano alla memoria creando una dicotomia tra due mondi che sembrano in contrasto: immanenza e trascendenza; Pastinel come luogo dell’anima dove si può entrare in contatto col divino attraverso la visione di una natura incontaminata fatta di ruscelli d’acqua, di splendide cascate … di fiori e piante di ogni genere con colori vividi e intensi.

 

Tempo di vacanze – Tempo di libri

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (1 Vote)

benjaminBinomio vincente dell’estate: spiaggia, ombrellone, sdraio e un buon libro da leggere con la brezza marina come amica. Col tempo delle vacanze, l’otium prende il sopravvento sul negotium e il libro diventa n po’ l’amico della nostre vacanze.

Quest’anno in libreria vi è la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di generi che spaziano dalle autobiografie, come quella di Marina Cicogna1 o di Michele Ferrero, alla narrativa italiana ( è tempo di “Premio Strega” che mi auguro venga vinto dal bel libro di Ada D’Adamo: Come d’aria ) e straniera abbastanza interessante e al genere letterario a tinte gialle e nere che, da molti anni a questa parte, sembra incontrare maggiormente il favore del pubblico. 

 

Il Canto dei Navajo

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (2 Votes)

benjaminNon avvicinarti alla mia

tomba piangendo;

non ci sono, non dormo lì.

Sono mille venti che soffiano,

sono come un diamante nella neve, splendente.

Sono la luce del sole sul grano maturo.

Sono la dolce pioggia autunnale.

 

Sei qui: Home La rubrica di Benjamin
Find us on Facebook
Follow Us